fbpx

Direttore Sanitario Dr. Antonino Nigito

Orari di apertura : Lunedì - Venerdì 9:00 - 13:30 / 15:30 - 18:30
  Contatti : 0932.1980116/ 0932.762572

L’Importanza dell’ecografia addome completo

Ecografia addome completoL’ecografia addominale rappresenta uno strumento diagnostico fondamentale per la valutazione delle patologie addominali. Uno dei principali motivi che spingono il paziente a sottoporsi a un’ecografia addominale, o il medico curante a richiederla, è il dolore addominale.

Cosa Valutare con l’ecografia addominale

L’ecografia addominale permette di esaminare tutti gli organi parenchimatosi, tra cui:

  • Fegato
  • Pancreas
  • Milza
  • Reni
  • Retroperitoneo

Inoltre, consente di valutare le strutture vascolari come l’aorta addominale e le sue ramificazioni. Una recente evoluzione in questo campo è la possibilità di esaminare anche le anse intestinali.

Ecografia delle Anse Intestinali

L’ecografia delle anse intestinali utilizza gli ultrasuoni per studiare il tratto gastroenterico, in particolare:

  • Stomaco
  • Duodeno
  • Intestino tenue
  • Colon
  • Parte del retto

Questa indagine è diventata essenziale nello studio dell’addome. Durante un’ecografia addominale completa, è quindi consigliabile includere lo studio delle anse intestinali.

Strumenti e Tecniche

Per lo studio delle anse intestinali si utilizza una sonda lineare, mentre per gli organi parenchimatosi si preferiscono sonde convex, che operano a una frequenza più bassa, permettendo di penetrare meglio e visualizzare gli organi più profondi.

Diagnosi e Follow-up delle Patologie Intestinali

L’ecografia delle anse intestinali è fondamentale per la valutazione delle malattie infiammatorie croniche, come:

  • Morbo di Crohn
  • Retocolite ulcerosa

È altresì utile in situazioni acute per identificare le cause di dolori addominali acuti, come:

  • Appendicite
  • Volvolo
  • Torsioni delle anse intestinali
  • Diverticoliti e relative complicanze

Benefici dell’ecografia addominale

L’ecografia è uno strumento efficace per la diagnosi e il monitoraggio di patologie che in passato richiedevano indagini molto più invasive e sgradite ai pazienti. Grazie agli ultrasuoni, è possibile effettuare valutazioni non solo morfologiche ma anche morfofunzionali, monitorando nel tempo l’efficacia delle terapie, soprattutto nelle malattie croniche dell’intestino.

Conclusione

L’ecografia addominale completa, con un focus particolare sulle anse intestinali, rappresenta un metodo diagnostico avanzato e meno invasivo per la gestione di numerose patologie addominali. Utilizzare questa tecnologia può migliorare significativamente sia la diagnosi che il trattamento delle malattie gastroenteriche, offrendo un approccio più sicuro e confortevole per i pazienti.

Lascia un commento

×

Ciao, sono Simona

Hai bisogno di maggiori informazioni? Chatta con noi su Whatsapp!

× Chatta su WhatsApp